Uno degli obiettivi di questo sito è quello di diffondere la conoscenza della scienza non convenzionale, in particolar modo quella che riguarda la ricerca della vita oltre la morte. In questa pagina troverete alcune delle informazioni riguardo ad una ricerca senza precedenti svolta tra il 2013 e il 2014 e tenuta presso una Università italiana, mirata all’indagine dell’esistenza della medianità, definita come la capacità di comunicare con i defunti.

Crediamo che dimostrare scientificamente l’esistenza di una tale abilità abbia importanti implicazioni riguardo la conoscenza della natura umana. Credere nella vita oltre la morte è di vitale importanza per molte persone, sia perché è una questione indissolubilmente legata alla religione, sia perché può favorire il benessere psicologico di coloro che hanno subito un grave lutto o sono affetti da grave malattia.

Vista la natura profonda di tali argomenti e le importanti ricadute teoriche e pratiche che ne conseguono, non deve sorprendere che la ricerca sulla medianità ha da sempre innescato accesi dibattiti riguardo gli aspetti metodologici e statistici utilizzati dai ricercatori in passato. Ci si è chiesto spesso se i protocolli utilizzati fino ad oggi siano stati effettivamente in grado di eliminare tutti quei fattori che possono offrire una spiegazione diversa, o più convenzionale, della medianità, piuttosto che presumere che le informazioni provengano direttamente dai defunti.

Nel 2015, presso l’Università di Psicologia di Genova, il dr Sinesio, in collaborazione con alcuni professori e assistenti, ha tenuto una imponente ricerca con l’obiettivo di verificare l’effettiva esistenza della comunicazione con i trapassati, utilizzando protocolli sperimentali assolutamente rivoluzionari, mai utilizzati prima in Italia per questo tipo di indagine. I risultati dello studio sono stati raccolti in un corposo lavoro presentato come tesi di laurea magistrale.

Nel libro “Al di là del conosciuto” il dr Sinesio raccontata la ricerca e la storia dietro la ricerca svelando per la prima volta i nomi dei medium italiani che hanno superato i test e guidando il lettore in ogni fase della sperimentazione, dalle prove tenute presso i laboratori della Facoltà, a quelle sostenute “a distanza” attraverso linea telefonica, allo scopo di garantire l’obiettività̀ dei ricercatori ed escludere fatti riconducibili a telepatia, inganno o casualità.

Chiedere ai medium di comunicare con i defunti ha comportato molte sorprese anche per i ricercatori. La dimostrazione scientifica della medianità non può che indurci ad una revisione della comune visione della vita e dell’universo, prendendo seriamente in considerazione un approccio unitario della realtà. Sostanzialmente, pur mantenendo quell’atteggiamento rigorosamente obiettivo cui un ricercatore non può mai rinunciare, un attento esame dei fenomeni studiati ci sensibilizza notevolmente circa un approccio spirituale alla coscienza e all’universo, capace di trasformare l’esistenza già qui ed ora, imponendo ad una revisione della nostra visione della vita.

Ce lo siamo chiesto spesso.

Al termine della nostra avventura abbiamo provato a spiegare la medianità anche da un punto di vista scientifico. In via del tutto teorica abbiamo provato ad escludere a priori l’esistenza di un aldilà religioso. E’ sorta subito una domanda: da dove provengono allora le informazioni?
Dall’analisi della letteratura scientifica di settore, emerge l’ipotesi che la coscienza umana possa sopravvivere alla morte fisica sottoforma di un sistema info-energetico al quale i medium sarebbero in grado di connettersi e raccogliere informazioni. Tale ipotesi sarebbe in linea con alcune teorie proposte da eminenti scienziati che hanno supposto la coscienza umana essere una entità non confinata al cervello e in grado di estendersi oltre (Forman, 1998; Clarke, 1995).

Teorie peraltro sostenute da un nutrito numero di ricerche che si sono concentrate su vari casi di esperienze di premorte (fenomeni di NDE), telepatia, telecinesi e precognizione (si veda, Fontana, 2005), favorendo l’idea di una coscienza non più limitata ai processi che la producono. Inoltre, le più recenti scoperte della fisica quantistica aprono uno spiraglio alla possibilità dell’esistenza di altre dimensioni che potrebbero spiegare in parte l’origine dei fenomeni paranormali.

I risultati del nostro studio dimostrano che in condizioni controllate la ricezione di informazioni anomale da parte dei medium è possibile, ma non abbiamo potuto escludere altre ipotesi come una forma di ricezione di informazioni tramite un canale informativo psichico o un campo fisico quantistico, anche chiamato Super-ESP (Braude, 2003; Fontana, 2005).

DA MAIL

Cinzia C.

Vorrei lasciare su questa pagina il mio entusiamo nell’aver letto questo sbalorditivo, alquanto affascinante e meticoloso libro ” Al di là del conosciuto”. Pensavo inizialmente fosse una banale tesi con tanti dati e poca anima ed invece ci sono tutti gli ingredienti completi per suscitare emozione, interesse, attenzione e conoscenza. Il libro è scritto davvero bene, un linguaggio semplice e dettagliato anche su argomenti più complessi. Vibrante è l’autore con la sua presa di consapevolezza assieme al lettore. Un testo che fa credere il perchè credere, avvincente, da leggere assolutamente per evolversi.

 

Francesca B.

È la prima volta che leggo un libro in questa materia, mi ha incuriosito l’approccio scientifico a questa tematica e la criticità in cui è stata analizzata la questione. Lo trovo scritto bene, fluido, interessante e intellettualmente stimolante. Inoltre la parte in cui analizza la fisica, e in particolar modo la meccanica quantistica, offre molti spunti di riflessione per eventuali approfondimenti.
Spero che Fernando continui ad approfondire questa disciplina con le sue ricerche.

 

Silvana T.

Volevo farle i complimenti per il suo libro. Mi è piaciuto moltissimo. Comprato e letto in due giorni. E’ un libro che doveva essere scritto e che deve essere letto. Non ci sono tanti libri che affrontano in modo scientifico questi argomenti. Ho molto apprezzato il suo impegno e capisco il suo lavoro ed i cambiamenti che questo tipo di esperienze porta nella vita. Una volta che si è intrapreso questo cammino è difficile tornare indietro. Ho letto diversi libri di fisica quantistica ma lei spiega molto bene anche i concetti più difficili. Un cordiale saluto.

 

Alessandra M.

Buongiorno
ho letto il suo libro e da tempo mi interesso di quanto da lei scritto.
Personalmente credo che il suo libro sia stato il segno che ci voleva per decidermi finalmente a sottopormi a ipnosi regressiva, ma non mi sono mai fidata degli operatori che ho conosciuto mentre lei mi ha da subito ispirato fiducia ancora prima di iniziare a leggere il libro.

 

Ing. Andrea T.

Gent.mo dott. Sinesio,

ho letto con grande interesse il suo libro e mi complimento con lei per lo studio fatto e per la tecnica di esecuzione.

 

Nicola F.

Salve Fernando!
Non ho nessuna richiesta da farti, sento solo la necessita di ringraziarti profondamente per il lavoro che hai fatto sulla medianita.
Ho seguito la storia della tua ricerca attraverso il sito di Claudio Pisani (un riferimento epr me, che considero l’argomento “spiritualità” come centrale nella mia via e che ho avuto modo di approfondire probabilmente soprattutto grazie alla sua discreta opera di divulgazione, la mia libreira personale e’ composta per un 80% di libri su queste tematiche spesso scoperti attraverso Claudio).
Quando ho letto che era “finalmente ‘ pronto” il tuo libro l’ho acquistato immediatamente e letto con grande interesse (ancor piu di quanto feci con altri libri, tipo la ricerca di Gary Schwartz, o i librid i Moody, Kuber Ross ecc ecc).
Ieri sera ho pianto di gioia (non ho vergogna a dirtelo) quando nelle ultime battute della prima parte parli del messaggio che ti ha mandato Davide…
HO letteralmente sentito il calore della conferma.

Pensa, non ho nemmeno finito il libro ancora (ma la parte diciamo “nuova” era la prima, anche se bramo di leggere il resto!) ma l’emozione di ieri sera ha letteralmente superato il limite e non resistevo nel manifestare questa gratitudine!

Mi auguro di leggere ancora altri contributi!

Buon lavoro ed a presto!
Nicola

 

DA AMAZON

FV28

Consiglio vivamente la lettura di questo libro, che costituisce un originale contributo agli studi sulla coscienza e sulla fondamentale natura del nostro universo. La prima parte è dedicata all’illustrazione dell’esperimento sulla medianità con relativi risultati: non vi è dubbio, da qualche parte ed in qualche modo i medium pescano informazioni sulle vite e sui sentimenti di persone trapassate. Sinesio, con il suo esperimento condotto con grande rigore metodologico, lo dimostra chiaramente. Nella seconda parte, l’autore coniuga questi suoi risultati con lo stato dell’arte in fisica, facendo una panoramica teorica che va dalla fisica quantistica alla relatività einsteiniana, passando per le teorie di Bohm, la teoria delle stringhe, ecc: una riflessione interessante e ben condotta, con ottime intuizioni e sintesi concettuali di valore. In questa sua riflessione l’autore è arguto e mai noiosamente accademico o scontato. Bravo Sinesio!!

 

Aldo

Testo molto interessante e da leggere, da parte di tutti coloro che ancora nutrono dei dubbi sull’argomento poichè l’autore, da scrupoloso e attentissimo sperimentatore, utilizza tutti gli strumenti possibili nel tentativo di fugarli o quantomento ridurli al minimo, così come molto bello risulta essere il riferimento alla fisica quantistica per dimostrare l’intreccio, il connubbio con la sopravvivenza della coscienza….

 

Enzo

Geniale intuito di questo ricercatore che nonostante le difficoltà ha saputo abbinare
elevati concetti scientifici allo studio della medianità trasformando il tutto in un racconto
scorrevole e molto gradevole.

 

DA IBS LIBRI

Patrizio Tressoldi

Un avvicente storia guidata da due domande: “C’è vita oltre la morte? Esistono medium “attendibili” che possono fornire risposte alla prima domanda?”. Un percorso ricco di emozioni, dubbi, sorprese dell’unica ricerca scientifica italiana su questi temi raccontata senza troppi tecnicismi, ma veicolando il rigore che deve mantenere questo modo di conoscere. Assolutamente da leggere da parte di tutti coloro che cercano risposte alla domanda “Ma io chi sono realmente?”

 

DA FACEBOOK

Lara M.

AL DI LÀ DEL CONOSCIUTO” di FERNANDO SINESIO, un libro che tutti dovremmo leggere.
Molto spesso, nella mia vita, mi sono chiesta se le cose accadano per caso, frutto di una serie fortuita di avvenimenti sconnessi o se esista, invece, un disegno, un filo logico che attraversa la nostra esistenza e che determina gli eventi perché tutto abbia un senso compiuto, per quanto spesso oscuro.
Che si tratti del destino o del caso, voglio esprimere tutta la mia gratitudine per avermi permesso di imbattermi in questo libro, un libro che ha cambiato il mio modo di vedere la realtà e di rapportarmi ad essa.
Un libro scritto davvero bene, una ricerca su temi delicati ed affascinanti, quali la medianità, condotta con considerevole precisione, con estremo rigore scientifico, con grande onestà intellettuale e con profondo rispetto. Una minuziosa disamina di argomenti da sempre considerati di esclusiva pertinenza religiosa che invece l’Autore analizza e studia con metodo scientifico, richiamando alcune teorie della fisica quantistica delle quali, nonostante la complessità, riesce a fornire una spiegazione chiara e comprensibile anche per i non addetti ai lavori.
Un libro che consiglio vivamente a chiunque si domandi il senso della vita, a chiunque sia alla ricerca della propria verità, a chiunque voglia mettersi in discussione, a chiunque creda che la realtà finisca dove arrivano i nostri sensi e a chi, invece, pensa che debba esserci dell’altro. Un libro che ha il potere di consolare, con grande tatto, chiunque stia vivendo un lutto. Un libro per chi crede nella razionalità ma non dimentica l’intuito. “Prestare fede all’idea della vita oltre la morte è impresa ardua per chi vede il mondo attraverso l’ottica della scienza tradizionale.” È vero. Questo è un libro per chi non ha paura di spingersi “Al di là del conosciuto”.

 

Carraro Marcello

Sembra esserci stato un altro straordinario risultato su questa linea e mi riferisco al libro di Fernando Sinesio ” “Al di là del conosciuto” (Ed. Amrita, Torino, 2017). Questo libro si divide – di fatto – in due parti molto differenti tra loro; la prima descrive la preparazione di una tesi di laurea alla facoltà di Psicologia dell’Università di Genova su un tema che mai si sarebbe pensato potesse essere portato a livello universitario – almeno in una università italiana – stiamo infatti parlando della possibilità di provare scientificamente l’esistenza della medianità. Questa è, infatti, la ricerca che Fernando Sinesio volle porre in essere e verso la quale si cimenterà per anni con un impegno e una determinazione assolutamente eccezionali coinvolgendo – di fatto – tutta la facoltà e il suo stesso validissimo relatore il prof. Morra. Lo sforzo e l’impegno visti da fuori sembrano enormi e sostenuti da una energia straordinaria. I risultati saranno eccezionali e di livello elevatissimo e tale da non poter essere contestato; in altri termini la fenomenologia medianica è risultata provata al di là di ogni dubbio attraverso rigorosissimi protocolli scientifici in alcuni casi portati a limiti estremi. Questo in estrema sintesi quello che l’allora studente Sinesio si era preposto di fare in un campo estremamente difficile e che aveva visto per decenni ostacoli e contestazioni a non finire da parte delle punte più avanzate della psicologia ufficiale. Qui non stiamo parlando certamente di medianità con contenuti intellettivi ma di prove scientifiche ottenute con i sistemi statistici e con protocolli avanzati come quelli del “triplo cieco” ancor più esasperati e affinati tanto che in sede di commissione di laurea non viene in pratica fatta alcuna contestazione, tale è la perfezione formale raggiunta dalla ricerca.
Noi ovviamente vediamo l’intero quadro sotto una ben altra luce e comprendiamo che il mondo spirituale ha lasciato passare una prova della sua esistenza che sarebbe stata inconcepibile ancora decenni fa, quando si affermava da fonti medianiche che non era loro intenzione dare prove di questo livello effettivo, il massimo ottenibile sul piano umano. Molti elementi poi ci appaiono talmente agevolati dai piani spirituali da assumere un’evidenza palmare che non sappiamo obbiettivamente quanto sia stata percepita e compresa dallo stesso sperimentatore. Sinesio partito da un certo genere di visione personale ed interiore perverrà ad una del tutto differente con un certo coinvolgimento anche del suo relatore prof. Morra e di tutto l’ambito di facoltà che ha agevolato con grande disponibilità e ogni mezzo la ricerca, come si può agevolmente rilevare leggendo lo straordinario evolversi della vicenda.

 

Silvana S.

Ciao! scusa se ti do del tu ma dopo aver finito di leggere il tuo libro è come se ti conoscessi! per me è stato come un regalo un ulteriore conferma che esiste un’altra dimensione! Sono un po’di anni che vado a Modena alla casa dell’albero e mentre leggevo la prima parte dove hai fatto gli esperimenti…beh mi sembrava di essere lì…. rimani senza parole quando ti vengono dette certe cose che solo tu puoi sapere! Devo dire che speravo che il libro finisse così,!sei una persona con la quale mi sento in sintonia. Di nuovo grazie!

 

Claudio Pisani

Ciao! Il tuo libro è FAVOLOSO!! COMPLIMENTI, spero che spalanchi gli occhi ad altri Ricercatori Italiani.

 

Al di là del conosciuto - Fernando Sinesio
Al di là del conosciuto - Fernando Sinesio
Un’indagine straordinaria

Questo libro racconta la ricerca e la storia dietro la ricerca: la straordinaria esperienza dell’autore e dei suoi collaboratori che hanno monitorato i medium in azione. Perché chiedere ai defunti di comunicare “in laboratorio” comporta non poche sorprese anche per i ricercatori, e la dimostrazione scientifica della medianità non può che indurre ad una revisione della nostra visione della vita.

Approfondimenti

Scienza e spiritualità possono incontrarsi

Vuoi incontrare l'autore?

PRESENTAZIONI, CONFERENZE, INCONTRI
Il dott. Fernando Sinesio
Il dott. Fernando Sinesio

22 febbraio 2018

Esce in libreria Al di là del conosciuto

Il dott. Sinesio presenterà la ricerca e il libro:

Venerdì 19 ottobre 2018, presso Università degli studi di Padova, Dipartimento di Psicologia Generale. Conferenza Science of Consciousness, presso Aula EF4, via Venezia 14 Padova. Orario 9 – 18. L’intervento inizierà alle ore 16:00. Ingresso libero.

Sabato 20 ottobre 2018, presso Associazione AISON, Via Privata Val Maggia 14/A (MI) stazione metro Corvetto. Inizio ore 15:30. L’evento è organizzato da AISM – ASSOCIAZIONE ITALIANA SCIENTIFICA DI METAPSICHICA. Ingresso libero.

Domenica 21 ottobre 2018, al convegno “Andare oltre. Uniti nella luce”,  presso l’hotel Atlantic sito in via Lanzo 163-165 a Borgaro Torinese (TO).

L’intervento inizierà alle ore 11:35 Ulteriori informazioni:   http://www.artinmovimento.com/andare-oltre/. Ingresso a pagamento quota associativa.

Sabato 27 ottobre 2018, presso la Sala Loggia del Comune di Formigine (MO), p.zza della Repubblica n.5. Inizio ore 16:30.  La medium Cristina Guerzoni offrirà dimostrzione pubblica di medianità. Inoltre la conferenza sarà introdotta da un brano musicale suonato dalla dr.ssa Cristina Vivi (flauto traverso) e dal maestro Cicciarella Mattia (pianoforte). Al termine seguirà un piccolo buffet. Ingresso libero.

Inoltre la presentazione del libro avverrà durante un breve tour nelle migliori librerie su tutto il territorio nazionale. Per organizzare un incontro con l’autore presso la tua libreria, associazione, centro culturale, scrivi a info@fernandosinesio.it o clicca il pulsante qui sotto, se usi Outlook, Mail, Thunderbird, ecc.